top
logo
English (United Kingdom)Italian (Italy)


Mobilizzare un sito
Article Index
Mobilizzare un sito
Tecnologia per la mobilizzazione
Device Detection
Tool per la mobilizzazione
All Pages

La mobilizzazione di un sito web, consiste nel far fruire lo stesso contenuto sui più device mobili, cercando di sfruttare al meglio le potenzialità del device che accetta.

Catalogazione di siti

Tecnologia adottata

La tecnologia con cui il sito è stata sviluppata potrebbe costituire un forte vincolo dell’applicativo che vogliamo utilizzare per la mobilizzazione.

Per esempio se il sito è scritto in linguaggi interpretati come Perl,TCL, PHP la mobilizzazione può essere fatta utilizzando prodotti opensource ma che non hanno raggiunto una stabilità nel mondo mobile.

.NET di Microsoft fornisce la soluzione .NET Mobile, il quale permette tramite il suo ambiente di sviluppo “Microsoft Visual Studio .NET” di sviluppare siti verso il mondo mobile.

JAVA è l’ambiente di sviluppo sulla quale sono state sviluppate la maggior parte del software più avanzato, partendo dal Opensource (per es. Wurfl) a quelli proprietari (Mobileaware, Infogin, Volantis, etc. etc.). Questi oggetti in genere sono integrabili con i portalframework più in uso (struts, Vignette Application Portal, Bea Portal, Websphere etc. etc.)

Macromedia sta sviluppando un Player Flash per device mobile (vedi allegato)

 

Architettura tecnologica

Anche questo aspetto è molto importante in quanto bisogna analizzare se si il sito da analizzare ha una fonte dati unica o più di una (VCM, DB, Ldap, Active Directory). Se adotta qualche sistema per la sicurezza (criptazione dei dati, cerificati digitali, otp etc.).

Analisi dei contenuti

La navigazione di un sito che si vuole mobilizzare può essere un vincolo, se non un limite. L’uso per esempio di menu dinamici, di frame, mappe “cliccabili” sono esempi di oggetti non trasportabili in maniere automatica quindi necessitano di soluzioni custom.

Inoltre bisogna analizzare se i contenuti provengono da un solo sito oppure da altri siti esterni (come avviene per www.i.tim.it).

Individuazione dei contenuti/servizi che hanno senso ad essere mobilizzati, e una volta individuati cercare di farli raggiungere con pochi click per non rendere il servizio poco utilizzabile.

 

Vi sono molteplici aspetti del contesto di distribuzione capaci di influenzare quale rappresentazione di un contenuto web vada meglio trasmessa in risposta ad una richiesta. In questa sezione, suggeriamo un insieme di potenziali caratteristiche che potrebbero essere espresse nel contesto di distribuzione. Comunque, tale insieme è aperto, cosicché questo elenco è solo illustrativo.

  • Interazione
    • modalità di presentazione (output) e relativi parametri
    • modalità di inserimento (input) e relativi parametri
  • Capacità dei programmi di navigazione
    • capacità di elaborazione (scripting etc)
    • formati accettati e generati (e.g. MIME types)
  • Connessione
    • larghezza di banda, tempi di risposta
    • reti e protocolli
    • informazioni associate agli operatori di telecomunicazione
  • Locazione
    • coordinate geografiche
    • prossimità ad altre risorse
    • ora del giorno
  • Localizzazione
    • lingua del luogo
    • fuso orario del luogo
  • Ambiente
    • temperatura
    • illuminazione
    • rumore
  • Livello di discorso
    • complessità del contenuto testuale
    • livello di dettaglio dei contenuti
  • Affidabilità
    • riservatezza e sicurezza
    • restrizioni sui contenuti

 

 



Comments (0)
Only registered users can write comments!
Last Updated on Friday, 26 November 2010 08:25
 

Newsletter





 

 

 


bottom
top

Mobility Site

WMLProgramming

Mobile Monday


bottom

IF sas di Idel Fuschini & C. P.IVA: 09659851001
Powered by Joomla!. Designed by: Free Joomla Themes, hosting. Valid XHTML and CSS.